La tua città è sotto attacco" - questa è la notizia che tutti temono...

Se lo si misurasse come un paese, il crimine informatico sarebbe la terza economia del mondo dopo gli Stati Uniti e la Cina. Secondo un rapporto della società statunitense Cybersecurity Ventures, si prevede che il crimine informatico infliggerà danni per 6 trilioni di dollari a livello globale nel 2021. Crescendo del 15% all'anno, i danni previsti raggiungeranno i 10,5 trilioni di dollari entro il 2025, considerando denaro rubato, furto di dati personali e finanziari, furto di proprietà intellettuale, perdita di produttività, indagini forensi, ripristino e cancellazione di dati e sistemi compromessi, e danni alla reputazione dell'organizzazione violata.

Un attacco informatico potrebbe potenzialmente interrompere i servizi pubblici essenziali, esporre dati personali e finanziari, e disabilitare l'economia di una città. Non è una prospettiva rassicurante per le città che si affidano sempre più alle reti interconnesse e alle infrastrutture basate sui sensori per operare e fornire qualsiasi applicazione di cui le persone e le imprese hanno bisogno, dalla distribuzione di energia ai sistemi di mobilità, dalla illuminazione stradale alla raccolta dei rifiuti urbani, e altro ancora.

Le città sono preparate ad affrontare una tale minaccia? Un sondaggio online che abbiamo condotto nell'ottobre 2021 rivolgendoci a funzionari comunali, gestori di servizi e professionisti ICT, ha rilevato che due terzi (67%) ritengono che la loro città sia "alquanto vulnerabile" ai cyberattacchi e solo il quattro per cento ha affermato di essere "sicuro al 100 per cento". La preoccupazione principale (42%) in caso di attacco riguarda la violazione dei dati finanziari, seguito dalla continuità del business (40 per cento) e dalla privacy dei dati personali (18 per cento).

Come possono le città mitigare i rischi di cybersecurity e costruire una base sicura per la loro infrastruttura IoT? Come possiamo gestire la cybersecurity come un viaggio che dura tutta la vita? Non perdete il nostro evento digitale 'What about Cybersecurity in Smart IoT Cities? di giovedì 18 novembre 2021: allo Smart City Expo World Congress, il nostro Chief Innovation Officer Nicola Crespi e il nostro Cybersecurity Architect Dario Campovecchi parleranno dell'approccio security by design di Paradox Engineering e introdurranno alcuni servizi innovativi che lanceremo nel 2022.

La registrazione gratuita è obbligatoria, contattateci per inviare domande in anticipo!