Molti Paesi del mondo stanno cercando di rendere le loro città più intelligenti sfruttando dati, tecnologie avanzate e sistemi di gestione delle risorse più efficienti. I percorsi smart variano molto, in quanto si stanno sperimentando diversi approcci.

Per esempio, in Giappone molte comunità intelligenti vengono costruite da zero: si pensi alle "città intelligenti e sostenibili" di Panasonic a Fujisawa e Suita, o alla Woven City di Toyota a Susono presso il monte Fuji.

Ma creare quartieri intelligenti da zero non è sempre possibile. Nella maggior parte dei casi, diventare smart significa far evolvere i distretti esistenti, uno per una, un'applicazione alla volta, a partire dall' infrastruttura fisica e digitale esistente.

Questa è l'idea alla base del Infrastructure Investment and Jobs Act (IIJA) negli Stati Uniti. Come ha spiegato il Presidente Biden, questa legge "ricostruirà le strade, i ponti e le ferrovie americane, amplierà l'accesso all'acqua potabile, garantirà a ogni americano l'accesso a Internet ad alta velocità, affronterà la crisi climatica, promuoverà la giustizia ambientale e investirà nelle comunità che troppo spesso sono state lasciate indietro". La versione finale dell'IIJA prevede circa $1,2 trilioni di spesa, con enormi opportunità di finanziamento per le città che intendono modernizzare i servizi pubblici e creare piattaforme intelligenti a prova di futuro per una crescita urbana sostenibile e inclusiva.

In che modo l'IIJA contribuirà allo sviluppo delle Smart City negli Stati Uniti? Questo aspetto sarà ampiamente discusso a Smart City Expo USA, l'evento leader per le città che si svolge a Miami (Florida) il 14 e 15 settembre 2022.

Incontriamoci e confrontiamoci allo stand #204: i nostri esperti di Smart City vi spiegheranno come PE Smart Urban Network consente la trasformazione digitale di servizi pubblici chiave quali illuminazione stradale, mobilità e gestione dei parcheggi, raccolta dei rifiuti solidi, monitoraggio ambientale e altro ancora.

Ci vediamo a Miami!

Smart City Expo USA