Pianificare zone a basse emissioni per città più pulite e più sane

La qualità dell'aria urbana è diventato un punto di discussione internazionale e molte autorità locali stanno guardando l'introduzione di zone a basse emissioni (LEZs) come una possibile soluzione per le città più pulite e più sane.

La creazione di una LEZ richiede una miscela di misure, dal miglioramento dei trasporti pubblici per incoraggiare la mobilità elettrica, dalla creazione di zone di ricarica per deviare il traffico lontano da siti sensibili come scuole e ospedali. Il monitoraggio del traffico e sistemi di gestione dei parcheggi sono essenziali per definire una strategia integrata ed efficace, e le tecnologie intelligenti possono svolgere un ruolo significativo nel raggiungimento di obiettivi verdi - ad esempio, alleviare la congestione del traffico regolando i semafori in base ai livelli di inquinamento atmosferico, o dirigere i conducenti verso il parcheggio disponibile senza itinerari inattivi.

Per saperne di più, leggete il nostro articolo su Tecnologia del traffico oggi


Internet delle cose nell'era 5G

Nella stagione dell' Internet delle cose nell'era 5G: Abilitatori, architettura e modelli di business Mischa Dohler del King's College di Londra esamina la crescente domanda di una rete 5G e le sfide che comporta la sua realizzazione.

Le nuove tecnologie hanno bisogno di molto tempo per decollare. In genere, la tecnologia procede molto lentamente fino a raggiungere il suo punto di inflessione, per poi decollare all'improvviso come una pazza. "L'Internet delle cose non c'è ancora, ma ci stiamo avvicinando", ha spiegato Dohler.

Affinché l'internet degli oggetti diventi una realtà, l'attuale patchwork di 3G e 4G che attualmente alimenta internet ha bisogno di una revisione totale. Le esigenze di connettività di un mondo con più apparecchi intelligenti in ogni casa, e più servizi intelligenti in ogni città, con l'aspirapolvere di masse di dati e in costante comunicazione tra loro, richiedono un framework 5G.

Secondo Dohler, le tre caratteristiche che distinguerebbero questa nuova rete sono la maggiore velocità di download dei dati, il minore ritardo e il numero superiore di dispositivi che si possono collegare a una singola stazione base.

Leggi l'intervista di Dohler su Finanza mondiale


Smart Lighting

Domanda di energia all'altopiano a partire dal 2030

L'efficienza energetica migliorerà più rapidamente della crescita economica globale grazie alla rapida elettrificazione del sistema energetico mondiale, portando a un plateau nella domanda di energia a partire dal 2030. Questo è uno dei risultati chiave della Prospettive di transizione energetica relazione di DNV GL.

Storicamente, la domanda di energia e le emissioni di CO2 si sono mosse ampiamente in linea con il PIL e la crescita della popolazione, ma questo rapporto si dipanerà. L'elettrificazione, in particolare con l'adozione delle energie rinnovabili, cambierà il modo in cui l'energia viene fornita e consumata. Mentre l'economia globale e la popolazione mondiale sono destinate a crescere in misura modesta, la domanda di energia si appiattirà e le emissioni di CO2 diminuiranno drasticamente, quindi il futuro sistema energetico richiederà una quota minore del PIL.

Consentire alle aziende e alle famiglie di monitorare il proprio consumo energetico e la propria impronta ecologica sarà quindi fondamentale per incoraggiare comportamenti sostenibili e ridurre al minimo gli sprechi energetici.


PE Smart Urban Network

Le cose da fare e da non fare per costruire una Smart City

Si prevede che oltre $41 trilioni di miliardi saranno investiti in strumenti e piattaforme Internet of Things per modernizzare le città di tutto il mondo.

Quali criteri devono essere considerati nella progettazione di una Smart City? Forbes.com fornisce un interessante e significativo elenco di Dos e Don't per ottenere il massimo ritorno sugli investimenti intelligenti pianificati.

Sfruttare i dati disponibili per migliorare i servizi urbani è una delle raccomandazioni, e questo non ci sorprende. Noi di Paradox Engineering immaginiamo le città come sistemi di comunicazione distribuiti che collegano persone e imprese, e che consentono qualsiasi tipo di attività privata o pubblica attraverso una serie di servizi come la distribuzione dell'energia, i trasporti, l'illuminazione stradale, la gestione dei rifiuti e molti altri.

Una Smart City è un'infrastruttura dinamica e senziente - tutto parte dai dati, una risorsa chiave per fornire qualsiasi tipo di servizio.
Raccolta, memorizzazione ed elaborazione dei dati generati da oggetti urbani - lampioni, contatori, parcheggi, cassonetti per la spazzatura, hotspot WiFi, telecamere di videosorveglianza, ecc. - è il primo passo per prendere decisioni basate sulle prove e rendere le città più vivibili, sostenibili e attraenti.


Ingorghi: quanto costano?

Analizzando le strade principali del Regno Unito, i servizi di auto connesse e la società di analisi dei trasporti Inrix ha rivelato che nell'ultimo anno ci sono stati oltre 1,35 milioni di ingorghi stradali, costando agli automobilisti 9 miliardi di sterline (11,9 miliardi di dollari) di tempo sprecato, carburante ed emissioni di carbonio non necessarie. Le stime sono state effettuate sulla base di ipotesi sullo scopo del viaggio e sul consumo di carburante del veicolo medio, prendendo come base le medie nazionali. Le cause delle cinque peggiori code andavano dalle fuoriuscite di carburante ai camion in avaria.

Nelle città contemporanee, la congestione del traffico è dovuta principalmente alla mancanza di sistemi di trasporto pubblico efficienti e pervasivi, alla programmazione sfavorevole dei servizi di consegna delle merci e alla ricerca di parcheggi. Studi indipendenti confermano che il 30% del traffico urbano potrebbe essere ridotto se si migliorassero gli itinerari dei veicoli privati che cercano un parcheggio libero.

Per saperne di più Inrix studio sugli ingorghi stradali nel Regno Unito.

 


L'Internet delle cose e l'evoluzione dei posti di lavoro

L'Internet delle cose sta rivoluzionando il nostro modo di vivere, il modo in cui le città gestiscono i servizi urbani, il modo in cui le aziende manifatturiere controllano i processi e gli impianti. Il mercato del lavoro sta rispecchiando questa evoluzione e creando nuovi percorsi di carriera per i laureati.

Le competenze in settori quali la sicurezza dei dispositivi e della rete sono fondamentali, così come la capacità di analizzare i dati. I datori di lavoro sono anche alla ricerca di candidati con una forte conoscenza dell'amministrazione di rete e delle soluzioni basate sul cloud. Ma il know-how tecnico è solo una parte del quadro - anche la comunicazione, il lavoro di squadra e la capacità di risolvere i problemi sono importanti.

Per saperne di più, leggete il nostro articolo su TheGuardian.com


IoT: sistemi di retrodiffusione a lungo raggio per comunicare senza energia

 

Presso l'Università di Washington a Seattle, un team di esperti di sistemi wireless sta sviluppando un chip di retrodiffusione a lungo raggio per funzionare su dispositivi IoT a bassissima potenza e consentire comunicazioni su lunghe distanze. Il loro obiettivo è quello di supportare migliaia di dispositivi potenzialmente privi di batterie, fornendo loro la possibilità di inviare informazioni a un ricevitore distante un miglio e tre quarti di distanza.

Tale distanza si adatta alle comunicazioni dell'internet degli oggetti all'interno di case familiari o di grandi uffici, e anche attraverso gli impianti industriali. Le potenziali applicazioni riguardano le case intelligenti e le fabbriche intelligenti, ma i ricercatori sono convinti che gli usi più entusiasmanti della tecnologia sarebbero quelli medici.

Per saperne di più, leggete il nostro articolo su Nbc Notizie

 

 


Wireless IoT

I droni rivoluzioneranno la mobilità urbana?

I droni stanno avendo un impatto trasformativo su come le persone vivono, fanno affari e interagiscono. Anche se l'idea di sfrecciare sulle nostre città in auto volanti private o taxi è piuttosto affascinante, la mobilità urbana non sarà probabilmente l'applicazione che ucciderà i droni - per una serie di ragioni tecniche, energetiche e pratiche.

Ma i veicoli senza pilota hanno già dimostrato il loro potenziale in diversi campi - dalla consegna di merci a distanza al supporto di aiuti umanitari, dalla videosorveglianza ai servizi di emergenza, dal monitoraggio della qualità dell'aria alle applicazioni urbane ancora impreviste.

Leggi l'opinione di Carlo Ratti (direttore del Senseable City Lab al MIT) su eijinsight.com dall'Hong Kong Economic Journal.

 


Essere una Smart City è anche una questione di reputazione

Le città sono marchiche devono essere cresciute e comunicate per attrarre persone e imprese, volontà politica e investimenti. Essere una città intelligente non si tratta solo di costruire una comunità inclusiva, resistente ed efficiente dal punto di vista energetico, ma anche di una solida e riconosciuta reputazione.

Secondo Città RepTrak 2017 da Reputation Institute, Sydney, Copenaghen e Vienna sono le città più rispettabili del mondo.
Se la loro reputazione è direttamente influenzata dalla percezione dei rispettivi paesi, l'indice mostra quanto i manager delle città possono migliorarla investendo sul pubblico sicurezza, locale attrazioni, sostenibilità, e accattivante esperienze sia per i residenti che per i visitatori - in un autentico spirito di Smart City.

Rapporto completo e maggiori dettagli disponibili qui.